Come operano le ONG nei Paesi in via di sviluppo

La scuola media incontra l'esperto Fabrizio Barbon Di Marco Il 23 maggio le classi seconde e terze della scuola media dell’Istituto Canossiano hanno avuto l’occasione di incontrare Fabrizio Barbon Di…

Benessere a scuola con Alberto Pellai

"Benessere a scuola - orientare alla felicità", questo il titolo della conferenza che sarà tenuta dal noto psicoterapeuta, scrittore ed educatore Alberto Pellai presso il nostro Istituto, alla quale parteciperanno anche il…

Dantedì

 Il Comune di Treviso e la società Dante Alighieri annunciano i vari eventi cittadini dedicati, durante tutto il mese di marzo, alla celebrazione del sommo poeta.  La nostra scuola partecipa…

Conferenza sul giornalismo sportivo

Martedì 27 febbraio dalle ore 11 alle 13 in aula Magna dell'Istituto si terrà una conferenza dal titolo: "Il giornalista sportivo: una professione", a cui parteciperanno alcune classi del Liceo scientifico e della Scuola…

Cori natalizi

In una magica e suggestiva atmosfera di Natale sotto la Loggia dei Cavalieri a Treviso, i bambini delle classi seconde, terze e quarte della Scuola Primaria si sono esibiti in…

La settimana internazionale delle Canossiane

Costruire l’Europa partendo dai giovani, attraverso ponti culturali tra Italia, Francia, Spagna e Olanda. Con questo obiettivo, due settimane fa si sono svolti tre scambi culturali tra la scuola “Madonna…
  • Home
  • News
  • Fiammetta Borsellino all'Istituto Canossiano.

Fiammetta Borsellino all'Istituto Canossiano.

Il 6 giugno 2023 Fiammetta Borsellino è venuta nella nostra scuola.

La figlia minore del giudice ucciso dalla mafia in modo tanto violento, accolta dalle classi della scuola elementare, ha incontrato i ragazzi delle medie e del liceo nel nostro teatro, dove ci ha raccontato di sé, del padre, della sua famiglia. Ma ha parlato soprattutto dell’amore per la sua città, Palermo, del suo impegno civile e sociale e dell’importanza di fare ognuno di noi la propria parte per difendere la legalità e quindi la libertà di tutti. 

 bello morire per qualcosa in cui credi"… queste le parole di suo padre, grazie alle quali è diventata una donna forte, determinata, che ha dimostrato di aver superato il suo dolore con grande coraggio, trasformandolo in risorsa rivolta ai giovani.

Alla fine abbiamo avuto la possibilità di rivolgerle molte domande e anche in questo momento è riuscita a coinvolgerci in un dialogo appassionante.

Un enorme grazie dall'Istituto Canossiano per questa importante testimonianza. 

 

4764e5f1-1262-4b53-b85f-03bb637f0a19.jpg

8a04be84-73b5-43a0-81e0-5b61199aaf8c.jpg

348380507_269920622215330_5678412802510027300_n.jpeg

348380608_1009906853361651_8867254760835342338_n.jpeg