I ragazzi della scuola media al Festival Mare di Libri di Rimini

  Durante il mese di giugno, i ragazzi di prima e seconda media hanno partecipato al Festival dei ragazzi che leggono, "Mare di Libri", a Rimini.   I nostri studenti sono…

Spettacolo teatrale dei ragazzi di III media

  Le classi terze anche quest'anno si sono cimentate nel mettere in scena uno spettacolo teatrale. La novità, per quest'anno, è stata la proficua collaborazione con i ragazzi della quarta…

Una primavera ricca di attività

In questa primavera l'attività curricolare dei Licei si è arricchita di numerose attività, iniziative, uscite e viaggi d'istruzione. Ecco una carrellata di immagini di alcune di esse. Viaggio d'istruzione a…

Canossiane in corsia!

In questi giorni di maggio é terminato il Progetto “Storie per grandi e piccini...Storie per non dimenticarsi di essere stati bambini” delle classi Quinte della Scuola Primaria che ha trovato…

Centri estivi 2022!

Per il terzo anno consecutivo l’Istituto Canossiano è felice di accogliervi ai CENTRI ESTIVI e di trascorrere insieme a voi un’altra estate ricca di laboratori, giochi e divertimento!!!! È aperto…

L'accoglienza raccontata ai ragazzi: la testimonianza di Nicoletta Ferrara

Le classi seconde della scuola Media, all'interno del progetto "Cr.Es.Co", il 20 aprile 2022 hanno avuto la possibilità di incontrare Nicoletta Ferrara e di ascoltare la sua testimonianza. Nel 2015,…

Inizia un breve itinerario culturale per genitori. Si tratta di tre incontri di carattere diverso, tenuti dagli insegnanti dell'istituto espressamente per i genitori dei nostri alunni. La scuola non è solo il luogo dell'istruzione delle giovani generazioni, ma diventa ambito di cultura per tutti.

 

Il 30 novembre gli alunni delle terze medie hanno assistito allo spettacolo teatrale “I vulnerabili” scritto e interpretato da Filippo Tognazzo. L’attore ha proposto ai ragazzi il tema della sicurezza stradale in modo rigoroso ma allo stesso tempo divertente e coinvolgente. Sul palco infatti sono saliti alunni ed insegnanti per conoscere e capire i pericoli ai quali siamo esposti ogni giorno sulla strada. Lo spettacolo è stato molto forte, alternato da racconti, pubblicità, musica, esperimenti scientifici e filmati. 

 

Dal 7 al 10 novembre  le classi terze sono state a Roma per il consueto viaggio d’istruzione che da un po’ di anni vede la capitale d’Italia come meta ideale, grazie alla sua ricchezza di monumenti storici e luoghi d’interesse straordinari.

Da alcuni anni proponiamo la “gita scolastica” nel mese di novembre poiché tale periodo ci permette di abbattere i costi di viaggio e pernottamento, evitare il caos tipico della stagione primaverile, favorire la coesione del gruppo classe nel primo periodo dell’anno scolastico e, ultimo ma non meno importante, permettere ai ragazzi di concentrarsi maggiormente  nello studio nel già “vacanziero” aprile.

Oltre alle mete classiche che hanno visto i ragazzi muoversi tra chiese, palazzi, fontane, piazze e siti archeologici, le classi hanno assistito ad una seduta parlamentare a Montecitorio e visitato gli studi cinematografici di  Cinecittà.

 

Il 12 novembre 2012 i bambini e i ragazzi delle scuole elementare e media del nostro Istituto hanno potuto esprimere tutta la loro fantasia e creatività partecipando alla seconda edizione del concorso di pittura dal titolo "Ho fatto un sogno..."

I ragazzi forniti dei materiali più svariati per poter esprimersi al meglio, si sono impegnati a fondo e il risultato delle lorio fatiche si potrà ammirare in Istituto durante la seconda giornata di Scuola aperta il 1° dicembre prossimo e per tutto il mese di gennaio.

Una giuria formata dai docenti dei vari ordini di scuola sceglierà i vincitori che verranno premiati alla fine di gennaio.

Giovedì 8 novembre 2012 - Uscita didattica

Noi ragazzi di prima media abbiamo vissuto una splendida
giornata autunnale ad Arquà Petrarca, antico paesino nel cuore dei Colli
Euganei. Il percorso è iniziato nel borgo medievale con la visita guidata alla
casa del poeta Francesco Petrarca, è proseguito dalla Piazzetta San Marco nel
Borgo alto di Arquà. Percorrendo antiche vie e facili sentieri ci siamo
allontanati dal paese e abbiamo risalito la collina, il monte Calbarina, dalla
cui sommità occupata dai vegri, abbiamo visto i colli ergersi improvvisi sulla
pianura circostante e ammirato dall’alto il bel lago della Costa alimentato da
fonti termali, le cui rive furono abitate fin dai tempi più remoti. D’inverno
il vapore delle sue acque calde gli fa assumere un aspetto misterioso che ha
fatto nascere molte leggende e dicerie popolari. Infine, compiendo un giro ad
anello siamo ritornati ad Arquà. Abbiamo concluso la giornata con
un'interessante visita all'Oratorio della S.S Trinità, costruzione del 1200.