I ragazzi della scuola media al Festival Mare di Libri di Rimini

  Durante il mese di giugno, i ragazzi di prima e seconda media hanno partecipato al Festival dei ragazzi che leggono, "Mare di Libri", a Rimini.   I nostri studenti sono…

Spettacolo teatrale dei ragazzi di III media

  Le classi terze anche quest'anno si sono cimentate nel mettere in scena uno spettacolo teatrale. La novità, per quest'anno, è stata la proficua collaborazione con i ragazzi della quarta…

Una primavera ricca di attività

In questa primavera l'attività curricolare dei Licei si è arricchita di numerose attività, iniziative, uscite e viaggi d'istruzione. Ecco una carrellata di immagini di alcune di esse. Viaggio d'istruzione a…

Canossiane in corsia!

In questi giorni di maggio é terminato il Progetto “Storie per grandi e piccini...Storie per non dimenticarsi di essere stati bambini” delle classi Quinte della Scuola Primaria che ha trovato…

Centri estivi 2022!

Per il terzo anno consecutivo l’Istituto Canossiano è felice di accogliervi ai CENTRI ESTIVI e di trascorrere insieme a voi un’altra estate ricca di laboratori, giochi e divertimento!!!! È aperto…

L'accoglienza raccontata ai ragazzi: la testimonianza di Nicoletta Ferrara

Le classi seconde della scuola Media, all'interno del progetto "Cr.Es.Co", il 20 aprile 2022 hanno avuto la possibilità di incontrare Nicoletta Ferrara e di ascoltare la sua testimonianza. Nel 2015,…

In questi giorni di maggio é terminato il Progetto “Storie per grandi e piccini...Storie per non dimenticarsi di essere stati bambini” delle classi Quinte della Scuola Primaria che ha trovato posto anche tra le pagine del quotidiano Il Gazzettino in cui è stata data voce a questa bella realtà di scuola.

Un percorso annuale in cui i ragazzi, in piccoli gruppi, hanno scritto e rappresentato graficamente 12 storie di ogni tipologia testuale affrontata in italiano al fine di costruire un libro da donare ai bambini ricoverati presso l'ospedale Ca' Foncello di Treviso, allietando così le loro giornate in corsia in collaborazione con l'associazione Madamadoré.

Un progetto interdisciplinare che ha fatto comprendere loro la bellezza che sta nel donare qualcosa di sé agli altri sentendosi arricchiti semplicemente dalla soddisfazione di donare un sorriso a qualcuno.

Image 4

Image 3

Anche quest’anno la nostra scuola ha accolto l’Assessore all’ambiente del Comune di Treviso, Alessandro Manera, che ha consegnato ai piccoli delle classi prime le borracce in alluminio. Durante l’incontro, l’Assessore ha spronato gli alunni ad usare la borraccia per bere l’acqua pubblica, un piccolo gesto che permette di ridurre sia la produzione di rifiuti, sia il consumo giornaliero di bottiglie monouso in plastica.

Il progetto “La mia scuola è sostenibile” prevede anche di approfondire, nel corso dell’anno scolastico, alcune tematiche legate alla tutela delle risorse naturali e alla valorizzazione della risorsa idrica e dei materiali, attraverso specifici interventi di educazione ambientale rivolti agli studenti della scuola primaria per stimolarli ad adottare comportamenti virtuosi e scelte sostenibili. La borraccia, infatti, è accompagnata da indicazioni semplici ma necessarie per lo sviluppo sostenibile del Pianeta, come fare la raccolta differenziata in famiglia e a scuola, non sprecare l’acqua, riutilizzare la carta, spegnere la luce quando non è necessaria, utilizzare merendine con meno imballaggi possibili, non gettare a terra i rifiuti, recarsi a scuola (quando si può) a piedi o in bici.

borracce 2

borracce 3

borracce 4

Il primo venerdì di febbraio è la Giornata dei calzini spaiati: una giornata nata come iniziativa in una scuola per parlare dell'autismo ma diventata poi un modo per ricordare CHE SIAMO TUTTI DIVERSI MA SPECIALI!

Questa affermazione, dopo anni di isolamento e distanziamento dalle altre persone, assume ancora di più un significato diverso ma quanto mai importante perché ci sentiamo tutti un po' "spaiati" senza la vicinanza, gli abbracci, le strette di mano.

Questa giornata, quindi, diventa anche un inno alla SPERANZA di tornare a stare assieme agli altri in completa normalità!

calzini 1

calzini 1

calzini 2

calzini 3

calzini 4

calzini 6

La Giornata della memoria: per non dimenticare.

Un momento speciale dedicato alla Giornata della memoria, un filo rosso come quello di un aquilone che non si spezza mai, ha unito le classi dalla 2ª alla 5ª della scuola primaria.
I racconti, le parole, le storie, le illustrazioni, le attività scelte dalle insegnanti assieme alle domande, le risposte, le riflessioni, la profondità dei bambini hanno simboleggiato un grande abbraccio virtuale anche tra gli studenti in presenti in classe e i compagni a distanza.
Da casa e da scuola più vicini che mai oggi, 27 gennaio 2022, per lasciare lontane la discriminazione, la diversità, l’arroganza e la cattiveria.

MEMORIA 1

MEMORIA 2

MEMORIA 3

MEMORIA 4

MEMORIA 5

Quest’anno i bambini della scuola primaria e i ragazzi della scuola secondaria di primo grado hanno partecipato con entusiasmo al concorso di disegno che, ormai da tanti anni, si tiene nel nostro Istituto.
Di questi gioiosi ragazzi, solo tre per categoria potranno conquistare il podio. Ogni studente, infatti, concorre per una delle categorie prestabilite in base alla classe frequentata:
1. bambini di 1^ e 2^ della scuola primaria;
2. bambini di 3^ e 4^ della scuola primaria;
3. bambini di 5^ della scuola primaria e ragazzi della scuola secondaria di primo grado.
Il tema del concorso è stato presentato loro attraverso un video riassuntivo dove si parlava di una lettera scritta nel 2015 da Papa Francesco a tutti gli abitanti della Terra: l’Enciclica Laudato si’.
Il messaggio della lettera era quello di dire che il nostro pianeta viene trattato in modo osceno e che bisognerebbe migliorare questa situazione per le generazioni future.
La mattinata del 30 aprile si è svolta in modo diverso dal solito. Infatti gli studenti erano molto contenti ed emozionati perché, al posto delle solite materie del venerdì, hanno realizzato un disegno sul tema prestabilito.
E i fortunati vincitori? Chi saranno? Lo scopriremo fra qualche settimana, dopo che il personale scolastico (direttore, preside, maestre, professori ...) avrà votato i disegni con l’idea, il progetto e la realizzazione più bella.
ChI vincitori di quest’anno verranno ricordati, come quelli degli anni precedenti, perché i loro disegni si potranno ammirare nei diari scolastici del prossimo anno.

disegni 1

disegni 2

disegni 3

disegni 4

disegni 6

disegni 7

disegni 8

Ilaria e Martina – classe 5^b