Scambi culturali dell'Istituto Canossiano: seconde e terze medie.

Con qualche lacrima di commozione, si è conclusa la prima parte degli scambi culturali e linguistici organizzati dal nostro Istituto in questo primo quadrimestre: Treviso-Orleans e Madrid-Treviso. I gemellaggi hanno coinvolto i…

Un campione per amico

Giovedì 20 ottobre Piazza dei Signori ha ospitato una grande manifestazione dedicata alla promozione allo sport per i bambini. Erano presenti molte delle scuole della città Treviso, tra cui i…

Le seconde medie alla volta di Crespano del Grappa!

Passeggiate nel bosco, lezioni di zoologia, di ceramica e esperienza del silenzio nel bosco al chiaro di luna. Le prime settimane di scuola sono iniziate alla grande per i ragazzi della…

Prospettive Incredibili: l'SFP a Viscom Italia 2022

Giovedì 13 Ottobre le classi quarte della Scuola di Formazione Professionale, ad indirizzo Tecnico Grafico e Tecnico dei Servizi di Impresa, accompagnate dalle Prof.sse Montagner, Gomiero e Conton, si sono…

Ripartiti!

Un nuovo anno scolastico e formativo è iniziato lunedì 12 settembre! Ogni ordine di scuola ha cominciato con iniziative di accoglienza per i nuovi iscritti e per chi è ritornato…

Esperienze Erasmus!

Alcuni nostri studenti del Liceo stanno vivendo delle esperienze all'estero, più o meno lunghe, grazie ad un progetto Erasmus. In particolare Camilla e Veronica trascorreranno un mese in Svezia dal 27…

Giovedì 13 Ottobre le classi quarte della Scuola di Formazione Professionale, ad indirizzo Tecnico Grafico e Tecnico dei Servizi di Impresa, accompagnate dalle Prof.sse Montagner, Gomiero e Conton, si sono recate in visita a Viscom Italia, nei padiglioni della fiera Milano Rho.

L’appuntamento fieristico, fra i più importanti per i professionisti della comunicazione visiva, è una manifestazione internazionale che coinvolge espositori e visitatori da tutto il mondo.

L’approccio trasversale, che da sempre caratterizza Viscom, ha come punto di partenza l’esplorazione delle molteplici soluzioni della comunicazione visiva e il tema della sostenibilità, ma si fa luogo di riferimento per il mercato in tutte le sue declinazioni, toccando molti argomenti oggetto di formazione nell’anno del Diploma professionale.

La visita, inoltre, è stata ancor più coinvolgente grazie al contribuito degli studenti del secondo anno dell’ITS Rizzoli di Milano, che, nell’ambito del progetto Talent Hub, hanno guidato le classi alla scoperta di nuove tecnologie, soluzioni aziendali innovative e anteprime di prodotti, proponendo due percorsi a tema: Print&Finishing  e Visual Communication.

Una lunga giornata ricca di nuove esperienze sia sotto il profilo professionale che relazionale! 

d94f969c d81a 4fb2 9147 b9fd3a6b7daf12703fb0 ac08 4580 8daf c0233d1abd9287b1d8d5 1830 4a8d bdb1 f57355c9bf201f696f3b c720 4755 8551 c9abe8dbb711

Nel corso dell’anno gli studenti del percorso grafico hanno fatto visita agli spazi di FabLab Treviso e del Museo della Stampa e del Design Tipografico a Cornuda.
Fab Lab, punto di riferimento per lo sviluppo dell'innovazione e lo scambio di idee nel territorio, mette a disposizione spazio e risorse a chi vuole progettare e creare prodotti utilizzando strumenti per la fabbricazione digitale. Le classi hanno visto in azione gran parte delle attrezzature tecnologiche disponibili: dal taglio e incisione laser per la creazione e personalizzazione di gadget, materiale promozionale, modellini, oggetti di design, alle più recenti tecnologie produttive per effettuare stampe 3D e scansioni 3D.
La Tipoteca è uno spazio polifunzionale dove archivio, museo, officine di restauro e di stampa, laboratorio e biblioteca sono le molteplici realtà. Le classi hanno visitato il Museo, tra torchi da stampa, monotype americane e altri cimeli appartenenti al mondo delle arti grafiche, successivamente ingegnarsi nel laboratorio di laboratorio di composizione e stampa, disposto i caratteri mobili sul compositoio e con l’aiuto di un tecnico addetto hanno stampato il tutto.

IMG 1055 min

IMG 1057 min

IMG 1059 min

WhatsApp Image 2022 04 08 at 16.57.39

WhatsApp Image 2022 04 08 at 16.57.37 1

WhatsApp Image 2022 04 08 at 16.57.37

WhatsApp Image 2022 04 08 at 16.57.35

Da anni le scuole di formazione canossiana di Verona e Treviso propongono percorsi duali per il conseguimento del diploma professionale.
Il sistema duale dà la possibilità ai nostri allievi di specializzarsi nel contesto lavorativo, affiancando l’apprendimento in aula all’acquisizione di competenze pratiche, grazie a un periodo di formazione vissuto direttamente in azienda (da qui il termine “duale”).
ENAC Veneto crede fortemente nelle potenzialità formative di un apprendimento combinato scuola/azienda e ha formato i propri tutor sul modello duale tedesco promosso dalla Camera di Commercio Italo-Germanica (AHK Italien) attraverso la società ad essa affiliata, Dual Concept.
Dual Concept ha come obiettivo la promozione e l’erogazione di percorsi di formazione duale sul modello tedesco, realizzando, contestualmente, delle collaborazioni forti con le imprese delle province di Verona e Treviso. Tali collaborazioni hanno avvicinato mondo scolastico e mondo aziendale permettendo un dialogo ed un ritaramento continuo delle competenze per far fronte alle esigenze del mercato del lavoro.
A premiazione di questo cammino, ENAC Veneto ha recentemente ottenuto da Dual Concept la certificazione attestante che i diplomi di Tecnico Grafico e Tecnico dei Servizi di Impresa delle scuole di formazione di Verona e Treviso applicano elementi di formazione duale sul modello tedesco, che costituisce un’eccellenza riconosciuta!
Facciamo tantissimi complimenti a tutto il team ENAC Veneto che opera nelle due SFP Canossiane di Verona e Treviso per il bellissimo risultato raggiunto!

Certificato Elements Fondazione ENAC 725x1024

Durante la giornata di venerdì 4 marzo il prof. Andrea Michielan,  Direttore della Scuola di Formazione Professionale ENAC Veneto di Treviso e Verona, ha tenuto online a classi unificate un breve momento di riflessione dedicato alla drammatica crisi che nelle ultime settimane ha coinvolto Ucraina e Russia.

Di seguito una sintesi di quanto è stato detto agli studentii:

Come docenti e direzione della Scuola di Formazione Professionale abbiamo pensato sia importante e doveroso fermarci un attimo e fare un momento di riflessione su quanto sta accadendo in Ucraina. E' una situazione che ci sta turbando, una situazione che non pensavamo potesse verificarsi così vicino a noi. Siamo anche preoccupati da notizie del possibile aggravarsi degli scontri.

Papa Francesco ha detto che "Chi fa la guerra dimentica l’umanità. [...] mette davanti a tutto interessi di parte e di potere. Si affida alla logica diabolica e perversa delle armi [...] la gente comune vuole la pace; [...] in ogni conflitto – la gente comune - è la vera vittima, che paga sulla propria pelle le follie della guerra". 

In questi giorni stiamo proprio vedendo come la gente comune stia subendo il rischio della vita, il dover lasciare le loro case.

Ci siamo soffermati nella lettura dell’articolo 11 della Costituzione, su come il nostro Stato debba utilizzare mezzi come il dialogo, la diplomazia, il compromesso, la mediazione. Se da tanti anni siamo abituati alla pace è anche merito dell’appartenenza all’Unione Europea, che promuove il dialogo e gli scambi; avvenimenti come questo ci fanno capire quanto importante sia questa appartenenza. Quello che ci viene chiesto è di non essere indifferenti, di approfondire e comprendere il più possibile cosa avviene attorno a noi, nonostante sia "complesso". Abbiamo ricordato che è dal 2014 che ci sono tensioni e scontri: la Russia ha annesso la Crimea e due regioni hanno dichiarato l'indipendenza (nella zona del Donbass, vicina al confine con la Russia). Purtroppo si impara sempre troppo poco dalla storia.  Staremo vicini alle popolazioni che stanno subendo questa guerra in vari modi:  ricordandole, approfondendo la loro situazione e con azioni di solidarietà, anche concrete.  L'invito è quindi di cercare di comprendere le cause del conflitto, di parlarne e di confrontarsi ma con l'atteggiamento di chi vuole conoscere, non di chi vuole lo scontro, perché di aggressività ce n'è già abbastanza.

Pensiamo che il dovere della scuola sia promuovere una cultura della pace, della mediazione. 

Oggi, 7 febbraio, è la Giornata mondiale contro il bullismo e il cyberbullismo. Come Scuola di Formazione Professionale aderiamo con forza alla campagna di sensibilizzazione e lotta ad ogni forma di bullismo.
Tutti gli insegnanti della scuola si sono formati sul tema e recentemente è stato aggiornato il protocollo antibullismo (visionabile nel Regolamento a pag. 20, disponibile al seguente link: http://www.canossiane-treviso.it/jdownloads/CFP/POF/regolamento_sfp_21_22.pdf) in cui sono precisate procedure, interventi educativi e misure disciplinari nei casi in cui si verifichino fenomeni di bullismo e cyberbullismo. Di tutto ciò gli studenti e le studentesse di tutte le classi, a inizio anno, sono stati messi a conoscenza attraverso interventi mirati a cura del direttore prof. Andrea Michielan e della prof.ssa Deborah Galiazzo e in ogni aula sono presenti e facilmente accessibili schede di segnalazione per casi di bullismo e cyberbullismo.